Zoes farm
Appunto di Finanza & Risparmio

Nuovi strumenti finanziari a sostegno dell'agricoltura

Inserito il 06 maggio 2010

Contenuto

 La terra ha bisogno di una rinnovata attenzione. E’ un appello per tutti. Che coinvolge tutti. Se l’agricoltura è in crisi e il territorio è sotto continua minaccia di cementificazione e di speculazioni sempre più aggressive, le malattie aumentano e aumenta la richiesta di cambiamento da parte dei cittadini: per un nuovo stile di vita, per un’agricoltura sana che rispetti l’ambiente, che dia prospettiva al lavoro dei giovani. L’olandese Sjoerd Wartenada anni è impegnato in iniziative per togliere la terra dal dilagante sistema speculativo. Nel 2003, sull’esempio della banca olandese Triodos che, negli anni ’80, aveva costituito un fondo di investimento destinato alle fattorie biologiche e biodinamiche e alle fonti di energia rinnovabili, ha fondato Terre de Liens (www.terredeliens.org).
L’iniziativa sta avendo grande successo in Francia e molti altri paesi la stanno guardando con interesse. Anche l’Italia. Sarà lo stesso Sjoerd Wartena a raccontare la storia di questa importante iniziativa che segna un nuovo passo verso una nuova economia, mettendo in connessione città, campagna, terra.
 

Due gli appuntamenti previsti

- il 15 maggio durante l’assemblea Generale dell’Associazione Biodinamica – ore 11 presso la Scuola Rudolf Steiner, via Clericetti 45 – Milano
- il 16 maggio nell’ambito di “Ecor Incontra alla Festa di Primavera”, ore 11.30, presso la Libera Scuola Steiner Waldorf “Novalis” a Zoppè di San Vendemiano (via Rudolf Steiner 2, laterale di via Fontane), Treviso. www.ecorincontra.it/ecorincontra2010

 
L’incontro sarà l’occasione conoscere una innovativa forma di risparmio solidale a favore del biologico e per capire se, dopo il grande successo avuto in Francia, questa idea che associa con originalità finanza e lavoro della terra può aiutare anche l’agricoltura italiana.
 
Terre de Liens è un’associazione creata nel 2003 e attiva su tutto il territorio francese; l’associazione raggruppa diverse altre associazioni e organizzazioni ad essa collegate, che insieme operano per cercare di modificare il rapporto dell’uomo con la terra, con l’agricoltura, con il cibo e con la natura, migliorando il rapporto e la gestione della proprietà fondiaria.
La finalità di Terre di Liens è quella di tentare di riattivare le zone rurali nazionali, ormai spopolate a causa della forte urbanizzazione, e di sostenere stili di vita e pratiche agricole rispettose dell’uomo e dell’ambiente. In questo modo, da un lato ostacolano l’accrescimento del mercato speculativo della terra e dell’agricoltura, dall’altro lato proteggono e rispettano le biodiversità locali. L’attività di Terre de Liens si traduce in un accompagnamento di singole persone o di gruppi di persone nell’avvio di attività agro-rurali ex novo, oppure nel supportare attività agricole già esistenti, ma in difficoltà. Per realizzare i propri obiettivi, Terre di Liens ha attivato degli strumenti di Finanza Solidaleche gli permettono una più facile gestione dei terreni, oltre che la raccolta di donazioni; ha così creato due strumenti finanziari: la Fondiaria Terre de Liense la Fondazione Terre de Liens. La Fondiaria Terre di Liens (con un capitale sociale al 31.12.2009 pari a € 11.000.000) è stata creata nel dicembre 2006 ed è uno strumento di investimento solidale destinato a raccogliere i risparmi dei cittadini per acquistare terreni che vengono poi affittati ad agricoltori o imprese agricole che, con le loro attività, operano a sostegno dell’ambiente. LaFondazione Terre de Liens è stata creata nel
2009 e gestisce un fondo di dotazione, che permette di raccogliere donazioni da destinare a progetti agro-rurali; di sensibilizzare cittadini, enti pubblici e imprese private a partecipare (moralmente, politicamente e finanziariamente) alla gestione e alla conservazione dei terreni, considerati patrimonio comune; di detenere il patrimonio fondiario al fine di proteggerlo, conservarlo e migliorarlo. Per ulteriori approfondimenti, si può consultare il sito
 
Banca Popolare Etica è il primo istituto di credito italiano che opera interamente secondo i principi della finanza etica. Attraverso le sue 13 filiali sparse da Nord a Sud e i suoi 30 banchieri ambulate raccoglie il risparmio di cittadini e organizzazioni responsabili e lo impiega per sostenere iniziative economiche dall’elevato valore sociale: ONG, associazioni, cooperative sociali e imprese sociali. Dal 2003 Banca Etica ha incluso tra i settori strategici di intervento anche l’agricoltura biologica, considerata elemento essenziale per un’economia sempre più attenta all’uomo e all’ambiente. Al 31 marzo 2010 Banca Etica registra una raccolta diretta pari a 630milioni di euro e impieghi accordati per 567 milioni di euro.
 
Sefea - Società Europea Finanza Etica e Alternativa è stata fondata da Banca Etica per fornire supporto finanziario agli Istituti di credito etici e solidali europei attualmente esistenti ed in corso di creazione, per favorirne la crescita e lo sviluppo. SEFEA, inoltre, finanzia i progetti di portata europea che si collocano nell’ambito della promozione di uno sviluppo economico e sociale che valorizza e tutela il patrimonio naturale, culturale ed umano in tutti i Paesi dell’Unione Europea.
 
Ecor – Con 4000 referenze a catalogo, un fatturato 2009 di 121 milioni di euro, Ecor è il più importante distributore in Italia di prodotti biologici e serve oltre 800 negozi di alimentazione naturale – tra i quali oltre 250 negozi associati al brand B’io e 66 supermercati ad insegna NaturaSì. Elevata qualità, cura nella scelta degli ingredienti, attenzione alle esigenze dei consumatori e ai prezzi: questo caratterizza gli oltre 400 prodotti alimentari confezionati, freschi, non food e cosmesi a marchio Ecor. Un nome che è garanzia di controlli sui fornitori, di attenta messa a punto del prodotto e di approfondite analisi di prodotto e di processo a tutela della salute dei consumatori. Ecor, così come NaturaSì e B’io, è un marchio di EcorNaturasì SpA, società che detiene anche la proprietà di Baule Volante. Il gruppo punta a rafforzare il comparto dei negozi specializzati in Italia, offrire al consumatore qualità e sicurezza, promuovere i valori del biologico. A questo fine Ecor NaturaSì sostiene i progetti di Fattoria Di Vaira, azienda agricola biodinamica in Molise e di Valore Alimentare, che comprende una rivista e corsi di formazione per operatori.
 
 
info: Ecor-Koinè comunicazione, Banca Popolare Etica

Scritto da:

Ritratto di Patriziaq
Il mio Feed Seguimi via RSS
I miei Badge Apprendista
I miei interessi
Fondazione Culturale Responsabilità EticaFondazione Sistema Toscana